Canale del Brenta – La via del tabacco

Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Canale del Brenta – La via del tabacco

28 Gennaio 2018

Responsabile lezione itinerante : Barbara – tel: 320 902 1379

Lunghezza: 12 km 

Dislivello: max 12m

Tempo di percorrenza: 3 ore circa

Difficoltà: Facile

 

Ore 8.30  Ritrovo dei partecipanti presso il parcheggio delle piscine di Cittadella,

quindi proseguimento in auto sino al parcheggio libero in  Prato S. Caterina a Bassano.

Distribuzione dei bastoncini a chi ne fosse sprovvisto.

Ore 09,30 Partenza verso nord per arrivare subito in Borgo  Margnan, convento dei Cappuccini, Villa

Ca’ Erizzo, Centrale Idroelettrica.

Da qui l’asfalto cede il posto ad un sentiero sterrato, dapprima stretto che via via si allarga

ed  affianca il fiume Brenta sino a Solagna.

Bel percorso naturalistico nel silenzio rotto solo dal gorgoglio del fiume o dai versi delle

anatre selvatiche o dei numerosi gabbiani che ne frequentano le sponde.

In territorio di Pove del Grappa faremo una brevissima deviazione per vedere la bella

chiesetta di Rubbi. Dedicata a San Bartolomeo e databile a prima del 1000, fu costruita dai

Benedettini vicino all’intersezione tra la Strada Imperiale che portava in Germania e la

Pedemontana che serviva i territori dal Piave al Brenta. E’ l’unica chiesa del territorio a

conservare ancora l’architettura antica. La piena del 1966 ne spazzò via il protiro.

Proseguiamo il nostro cammino passando in mezzo ad una contrada per poi ritornare a

lambire le sponde del Brenta.

Più avanti troviamo un resto di archeologia industriale risalente al 1300, in località Sega nel

territorio di Solagna. Sono i resti di uno dei tanti canali una volta presenti nella valle che

erano il motore di numerose attività. Si trattava di seghe per il legname, mulini da grano,

magli per battere il ferro o il rame, mulini pestasassi, fucine da fabbro, cartiere, “edifici” da

seta e filande.

E siamo infine arrivati a Solagna nei pressi del ristorante Il Tinello, da qui imbocchiamo il

passaggio pedonale sul canale che attraversa il fiume portandoci sulla sponda destra.

Se il bar è aperto c’è la possibilità di una breve sosta per chi lo desidera.

Passiamo ora all’antica via del tabacco in direzione  sud.

All’inizio passando attraverso un piccolo borgo per poi abbassarci al livello del fiume che

ci accompagnerà sino a Bassano.

Arrivati nei pressi dell’Istituto Scalabrini si sale sulla strada asfaltata, quindi calzando i pad,

proseguiamo verso il mitico Ponte degli Alpini che attraversiamo per piegare subito a sinistra.

Altra eventuale possibilità di sosta per necessità del caso.

Da qui dopo breve tratto ci portiamo sulla strada che scende dal Castello degli Ezzelini per

ritrovarci ad attraversare l’antico borgo sottostante e quindi puntare diritti al parcheggio.

 Previsto orario di rientro: 12,30

Ricordarsi di portare i pads (tappi in gomma).

        

 Contributo di partecipazione: 3 euro

 

Dettagli

Data:
28 Gennaio 2018
Categoria Evento: